Pensées 23-02-14

Sacrifici e trasgressioni,
premi e punizioni,
meriti e colpe…

Viviamo in uno schizofrenico vocabolario di vita.
Perché non accontentarsi di una semplice e costante serenità?

Mi ha sempre sconvolta questo modo di dire “prego”, o di fare i complimenti: “Te lo meriti!”.
Cioè, pensavo, mi state premiando per un sacrificio, mi state dicendo che ho sofferto e ho fatto bene? Ma come ca**o ragionate?!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...