A raccogliere le olive si diventa filosofi… :)

Ieri al ritmo di Grande Sud e tarantella e stamattina all’alba arrampicata sugli alberi… è indescrivibile la sensazione di vita e naturalezza di stare appollaiati o in piedi su un albero, dominare tutto da lassù, e pensare che questo divertimento frutterà un bel po’ di olio per tutto l’anno… è la prima volta che lo facciamo sul serio, cose da pazzi… :P   E ancora più bello è scoprire che questo entusiasmo è molto simile a quando ero bambina! Credo che, crescendo, molti perdano interesse per i passatempi più semplici, più naturali e più belli che ci siano.. perciò mi ritengo molto fortunata :P Certe volte provo con difficoltà ad immaginare la vita degli antichi greci e romani, di cui i ritmi della terra e la raccolta dei frutti erano una parte importante, e penso di capire come tutta questa pace e costanza nelle giornate campagnole abbia sicuramente ispirato il loro filosofeggiare…  Quando stai davanti al computer, con internet hai la sensazione di aprirti al mondo, di allungare i tuoi orizzonti… Ma, almeno per me, è come se ti si spegnesse una parte del cervello, come stare davanti ad un tunnel infinito, ma lungo e stretto… tante informazioni entrano e tanti pensieri sfuggono, si perdono… E quando chiudi il pc ti senti disorientato, come se ti fossi dimenticato parte del tuo mondo e dei tuoi pensieri… e degli altri tuoi interessi che non hai coltivato perché hai dedicato il tempo alla più facile fonte di informazioni e di “conoscenza”… Quando invece esci al sole, tra gli alberi, a fare addirittura qualcosa di utile, che in tempi passati era la principale occupazione dei nostri antenati, ti ritrovi in un mondo piccolo piccolo sì, ma vasto… l’ossigeno ti riempie i polmoni, gli uccellini ti danno il benvenuto e ti rallegrano l’aria, i cani ti ricordano quanto è divertente coccolarsi e correre liberi nei campi e la mente ti si allarga, si libera… riaffiorano tutti i pensieri sulle sfaccettature della tua vita e la memoria rinasce… ricordi i tuoi progetti, ricordi chi sei, ricordi quante possibilità offre questo mondo se ti sai accontentare, se sai mettere in pratica i buoni consigli dei poeti latini… Ricordi anche, purtroppo, che tanta gente su questo pianeta la pensa diversamente, e quanto sarà dura trovare gente come te… Ma, come si dice, finché c’è vita c’è speranza! :P

(Deliri post-weekend tra bucoliche passioni) ;-)

(P.S: alla fine, inaspettati e insperati… 15 litri di olio!)
(P.S: Mariii, ringrazia tuo padre da parte mia: se non me l’avesse ricordato, probabilmente non le avremmo nemmeno raccolte! :D)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...